Informazioni

PERCHE’ IL COPRIOMBELICO?

BENEFICIO FISICO – ENERGETICO

Ombelico e medicina l’ombelico è la zona definita più delicata di tutto l’addome: una pressione inaspettata in questa zona può provocare grandi disequilibri fisici ed energetici (pare essere l’unico punto della parete addominale non ricoperto, protetto, da muscoli). Una protezione alla zona ombelicale si rende importante.
relazione dott. P.Barbagli

Stimolazione massaggio il dispositivo copriombelico va a stimolare e massaggiare il punto 8 del meridiano del vaso di concezione (Palazzo dell’energia spirituale) posto esattamente sopra l’ombelico, contribuisce a sciogliere tensioni accumulate nella vita quotidiana ed a portare equilibrio a più livelli.

L’agopuntura e lo Shiatsu agiscono in questa zona con la “ginger moxa”, atta a scaldare l’ombelico al fine di evitare l’irrigidimento e perdita di fluidità del corpo intero.
relazione operatore Shiatsu R.Bergamo

Corretta respirazione: gevola la corretta respirazione (addominale), contribuisce a spostare la consapevolezza (attenzione) nell’area addominale.

 

BENEFICIO PSICO – ENERGETICO

Nutrimento psico-energetico: per le discipline orientali coprire, proteggere, l’ombelico ha un effetto psicologico posivito sulla memoria dell’individuo. Equivale a proteggere la ‘bocca’ dalla quale eravamo nutriti (cibo ed emozioni) nel ventre materno. Le discipline orientali localizzano nell’ombelico la ‘bocca‘ con cui da adulti ci nutriamo di paure, emozioni, energie. La sua protezione dona equilibrio psico-energetico nell’uomo.

Longevità: tenere protetta la zona che è lì pronta a ricordare che siamo esseri mortali, (Adamo non poteva avere l’ombelico, in quanto non era nato da donna), ha un effetto psicologico ed energetico di benessere e longevità nell’uomo. Lo sciamanismo racconta la morte come il formarsi di una fessura nella zona ombelicale (Castaneda – Una realtà separata)

 

DOTTRINE NEL MONDO

MEDICINA ORIENTALE

Se si chiede ad un monaco Zen: “Con che cosa pensi?”, lui si mette la mano sulla pancia. L’ombelico è considerato fin dagli antichi  ‘la porta tra il cielo e la terra’. L’ombelico è considerato la sorgente originaria da cui deriva ogni altra cosa: corpo, mente e tutto. Quando c’è il rischio di un incidente e si frena di colpo, si prova una sensazione vicino all’ombelico: e lo spavento ci porta ad avere una respirazione non buona. Come se questa “bocca dell’anima” si stesse per un attimo nutrendo di un cibo NON sano per noi, che entra in noi e va a portare disequilibrio con conseguente malattia.

 

MEDICINA OCCIDENTALE

L’ombelico è l’unico punto della parete addominale a non essere ricoperto da muscoli: esporlo al freddo può portare ad un irrigidimento della zona che lo contiene con conseguenti danni interni. La neuralterapia considera l’ombelico come la prima cicatrice dalla nostra vita, e quindi potenzialmente causa di disturbi a distanza di tempo ricordando il primo trauma, coccolarlo e scaldarlo può portare benessere psicofisico (Weinschenk). 

 

ANTICHI  SCIAMANI

Per gli antichi sciamani la paura apre la fessura (posta sotto l’ombelico) ed attraverso di essa la vita fugge irresistibilmente: poggiare un oggetto al di sopra di esso, fa dirigere la nostra attenzione alla sua protezione e difesa, agevolando un equilibrio energetico, di benessere e salute, questo luogo era per loro il centro della volontà dell’uomo e del potere degli stregoni (Castaneda – Una realtà separata)

Carlos Castaneda (famoso antropologo) nel suo libro “Il Dono dell’Aquila” narra che il modo di ‘insegnare a sognare’ degli sciamani, parte dall’imparare a concentrarsi su questa zona del corpo.

 

Copriombelico è un brevetto industriale di L’Uno ©